Concorso EIRE EXPO
search
  • Concorso EIRE EXPO
  • Concorso EIRE EXPO

Concorso EIRE EXPO

Il progetto é stato redatto e presentato con Dott. Arch. Tahio Avila e Dott. Silvia Canali.

Quantità

100% secure payments
  Security policy

Pagamento sicuro con Paypal, bonifico o carta di credito

  Delivery policy

Pacchi spediti entro 2 giorni dopo il ricevimento del pagamento.

Ci troviamo a Parzano, frazione di Orsenigo. L’area oggetto di studio  per la sua centralità ed adiacenza al nucleo di abitazioni storiche e religiose di Parzano sarà trasformata da luogo di risulta e privo di destinazione, ad area a verde, biglietto da visita del borgo.

La proposta di intervento qui descritta si propone di migliorare l’area e modificarne la destinazione, in modo tale che possa essere un luogo verde di incontro e condivisione da parte di chi vuole trascorrere del tempo a contatto con la natura. L’intervento viene contestualizzato in relazione al luogo in cui ci si trova, agli elementi sui quali si vuole porre l’attenzione e al programma di EXPO 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

 TORRENTE FIORITO

Verrà realizzato un torrente fiorito che ricorda il corso di un fiume dall’andamento sinuoso tramite la piantumazione di specie dalla caratteristica fioritura azzurro/blu, e precisamente: Scilla silvestre o Scilla bifolia L. tipica dei boschi di latifoglie a fioritura primaverile, da marzo a maggio e Muscari spp., bulbose perenni che a seconda della specie fioriscono da febbraio a giugno.

 BOSCO RITROVATO

Nel rispetto del progetto “verde sostenibile” e tutela dell’ambiente, è prevista l’eliminazione delle specie arboree di poco valore presenti nell’area e il recupero del bosco con l’impianto di specie autoctone edibili, ed ove possibile l’uso di tecniche d’ impianto volte a contenere la manutenzione nel tempo, disposte a gruppi lungo il corso del torrente fiorito per creare aree di sosta ombreggiate. Sono previste inoltre realizzazioni di fasce arbustive ed aree a prato con Wildflowers per incrementare la biodiversità oltre che la scelta di piante erbacee spontanee, native del territorio italiano. Alberi ed arbusti saranno scelti con portamento naturale. Sarà inoltre previsto un impianto di Pyrus communis allevati a spalliera lungo il confine con le abitazioni storiche del borgo per sottolineare l’importanza dell’utilizzo di specie arboree frutticole ed autoctone.

 TRACCIATO CICLO-PEDONALE  E CAMMINAMENTO IN SALITA

Nonostante sia garantita una certa libertà di fruizione e movimento dei flussi di visitatori, gli accessi privilegiati sono tre, e sono individuati da un tracciato in terra battuta che attraversa in tutta la sua ampiezza l’area di studio, oltrepassando in più punti il torrente fiorito. A circa metà, il sentiero permette di raggiungere il piano più alto, adiacente alle abitazioni, tramite un lieve salto di quota addolcito da tornanti accuratamente piantumati con arbusti e da sedute che ne permettono il riposo.

 AREE DI SOSTA

Il progetto prevede, in virtù del tema “Energia per la Vita” la realizzazione di diverse aree di sosta studiate al fine di incentivare l’allenamento fisico, ad esempio: sali e scendi particolarmente impegnativi che incentivino lo sforzo fisico e punti di relax con rocce e tronchi marcescenti che salvaguardino la biodiversità e ricreino habitat rifugio.

 PARCHEGGIO

Sarà destinata ad area parcheggio la parcella rialzata retrostante la chiesa di San Biagio. Questa scelta progettuale asservirà sia al borgo storico di Parzano sia all’adeguata fruibilità dell’area a verde. Da quest’ultima sarà possibile accedervi tramite una scalinata a verde o una serie di scivoli erbosi che agevolano l’accesso anche ai diversamente abili.